A partire di 96 €
×

1 Clicca sulla data

Disponibile

2Scegli la Categoria

Scrivi qui I vostri desideri per quanto il vostro ordine::
(150 char. max)

Hai bisogno di aiuto ?
COME OTTENERE BIGLIETTI

Dopo aver inviato conferma dell'ordine, riceverete via email, un voucher da consegnare alla biglietteria del teatro che li convertirà in biglietti.

Posti Prenotati

Dans la même ville"

Prezzo

Il prezzo Music & Opera non corrisponde al valore nominale del biglietto. Tutte le tasse applicabili e costi di gestione sono inclusi.

Assicurazione Annullamento

L’assicurazione annullamento sarà proposta prima del pagamento. Piu Informazione

Il Club
Music & Opera

Diventa membro del Club per
Beneficiare dei prezzi ridotti
Sei già membro del Club,
Login !
Retour

La Bohème © Bernd Uhlig

Puccini La Bohème

Da 22 novembre A 28 novembre 2019
Staatsoper - Hamburg
Programma

Puccini : La Bohème

2 h 30 Cantato in : Tedesco
Descrizione
  • Direttore d'orchestra
    Carlo Montanaro
  • Regista
    Guy Joosten
  • Interpreti
    Mimi: Angel Blue
    Rodolfo: Andeka Gorrotxategi
    Marcello: Kartal Karagedik
    Musetta: Katharina Konradi
    Colline: Tigran Martirossian
    Schaunard: Yeo Shin
  • informazioni Teatro
  • Pianta del Teatro
  • L'Opera in Breve

Staatsoper

L'Opera in Breve

La Bohème

Impossibile rimanere impassibili di fronte alla tragica storia di Mimì. Con La Bohéme Puccini scrive la sua opera più struggente, su una musica sublime e ricca di pathos, un vero e proprio capolavoro lirico ottimo anche per il neofita in cerca di emozioni.

Forte del successo ottenuto con il precedente lavoro “ Manon Lescaut ”, Puccini continua la sua collaborazione con Giuseppe Giacosa e insieme lavorano all’adattamento per opera della novella “ Scene della vita di Bohème ” del francese Henri Murger. Sull’intramontabile tema dell’amore impossibile, Puccini descrive la creatività e la trascuratezza dell’ambiente artistico parigino, la dura vita della classe operaia e l’insoddisfazione costante della borghesia, mentre confronta la capacità di gioire delle piccole cose con la durezza dell’epoca. Toccante, straziante ma allo stesso tempo brillante e frizzante, la Bohème ha goduto di un crescente e duraturo successo nonostante il suo debutto il 1 febbraio del 1896 lascio il pubblico diviso.

LA TRAMA

Quando la piccola sarta Mimì incontra il poeta Rodolfo nel triste solaio del quartiere latino dove vive insieme a studenti e colleghi artisti, è amore a prima vista. La salute cagionevole di Mimì e la povertà in cui vive il poeta, però, rendono il loro amore e il loro stile di vita bohèmien impossibile. Separati, si ricongiungono solo nel momento in cui la tubercolosi uccide Mimì.

Atto 1
La notte di Natale, Marcello e i suoi amici lasciano il poeta Rodolfo solo nella sua stanza mentre finisce di lavorare alla sua opera. Entra allora in scena Mimì che si trova nell’appartamento del poeta per chiedere una candela, per i due è amore a prima vista. Vanno poi a raggiungere gli amici al Café Momus.

Atto 2
Nella calda atmosfera festiva del Café, Rodolfo presenta Mimì agli amici. Il gruppo è interrotto dalla visita dell’ex amante di Marcello, Musetta, ancora perdutamente innamorata di lui ma fidanzata con un ricco borghese. Con uno stratagemma il gruppo riesce a liberarsi dell’uomo e i due si ricongiungono.

Atto 3
Entrambe le coppie hanno relazioni piuttosto turbolente ma mentre le liti di Musetta e Marcello accrescono la passione nella coppia, la gelosia di Rodolfo soffoca Mimì, già indebolita dalla tubercolosi e dalle condizioni di vita indigenti. Per far si che la ragazza si rimetta, Rodolfo capisce che i due devono lasciarsi ma è inverno e abbandonare la soffitta sarebbe un suicidio quindi decidono di rimanere insieme fino alla primavera.

Atto 4
Qualche mese più tardi i due giovani rimpiangono i loro amori passati. A quel punto appare Musetta che gli comunica l’imminente morte di Mimì. Anche vendendo fino all’ultimo dei loro averi non riescono a comprare le medicine per salvare la giovane sarta che muore circondata dall’affetto degli amici e dall’amore di Rodolfo.

PERSONAGGI PRINCIPALI
MIMÌ : sarta (soprano)
RODOLFO : poeta (tenore)
MARCELLO : pittore (baritono)
MUSETTA : cantante (soprano)
COLLINE : filosofo (basso)
SCHAUNARD : musicista (baritono)

Staatsoper

Pottete anque essere interessato per

0